Quando è vietato pagare in contanti

Quando è vietato pagare in contanti

Quando è vietato pagare in contanti

Dopo le segnalazioni sui 100 € falsi che stanno circolando, in questo metà Agosto, con alle porte il caldo Lucifero, soprattutto nei mercati, o meglio, come sta succedendo qui a Genova, nel Mercato Orientale passiamo alla Notizia di Oggi, quando è vietato pagare in contanti.

Ed è proprio di contanti che oggi vi vorrei parlare:

In caso di segnalazione / dubbio o sospetto, il Fisco può avere accesso a tutti i profili Social dei contribuenti, così da controllare e mettere sotto esame, analizzando il tenore di vita dell’indagato.

Occhio a cosa posti!

Consiglio spassionato da chi “dispensa Consigli”

E’ guerra al contante

Continua la battaglia all’uso del contante, si “desidera” un mondo più avvezzo all’uso dei pagamenti elettronici, così da garantire la perfetta tracciabilità di ogni operazione, ogni singolo movimento di trasferimento di denaro o di pagamento dei cittadini italiani.

Un controllo di come si spendono i soldi, di dove, di quando, di quante volte, il perchè, per chi, ecc

Come “combattere” questo “cattivo” ed inusuale, incontrollato, a sentito dire dei Governi, modo di pagare tutto, se non con delle Manovre per disincentivare l’uso delle banconote, del contante malandrino, magari per accedere a qualche bonus o per una semplice detrazione fiscale (basti pensare che se non si fanno pagamento tracciati non si accede a nessuna detrazione) con l’imposizione di precisi limiti e tetti massimi, e lo Stato sa bene come creare questi paletti ed incentivi persuasivi.

commercialista genova romano fiscogenova quando è vietato pagare in contanti
commercialista genova romano fiscogenova quando è vietato pagare in contanti

Certamente puoi ancora pagare ancora in contanti ma…

Fino a fine anno 2021 il tetto massimo in contanti è di 1.999,99 euro, dal prossimo 1 gennaio 2022 sarà ulteriormente abbassato fino a 999,99 €.

Ovviamente lo Stato aiuterà i Contribuenti a “ricordarsi” di questi paletti con delle sanzioni pecuniarie, da un minimo di 2000 € a 50 000 €, ovviamente è un bell’incentivo, no?

“Ah, ma io non supererò mai questa soglia, perchè pagherò più volte in un lasso breve di tempo, in contanti, quello che devo prendere”!!

dice Mario Rossi…

Peccato che anche questa “italianata” non lo salverà…. partiranno i controlli lo stesso.

“Ah, ma io ho donato i soldi ammio cuggino! Ah, ho fatto anche un “piccoloregalo a mia moglie perchè è molto bella”…

Mi dispiace Sig. Brambilla, ma anche in questo caso, l’AdE controllerà lo stesso.

Se non basta, ricordo che l’AdE, Agenzia delle Entrate ha anche la facoltà vagliare / controllare tutte le spese che superano il 20% del reddito complessivo dichiarato dal cittadino, nessun problema per chi NoN ha un fondo in Nero, altrimenti, scatta la Verifica.

Ci si avvarrà sempre più dell’ uso delle rate?

Comprendete e comprendiamo sempre meglio del perché risulta e sarà sempre più impossibile pagare in contanti beni o servizi di alto valore, dal dentista, al compravendita di auto, moto, scooter di grande valore, tmax, ed ovviamente ristrutturazioni, lavori edili e chi più ne ha più ne metta!

E allora ci si rifugerà nelle rate, quelle belle ed inesorabili “belle rate”…

Ovviamente anche qui ci sono delle normative, leggi, regole da rispettare e documenti fiscali da presentare / possedere.

commercialista genova romano fiscogenova è guerra al contante
commercialista genova romano fiscogenova è guerra al contante

Detrazioni fiscali e Spese sostenute

Detrazione fiscale = pagamento tracciato – Facile, no?

Per poter accedere di diritto alla detrazione fiscale del 19%, si deve obbligatoriamente pagare con strumenti tracciabili.

Spese sanitarie sostenute in strutture private? Pagamento tracciato!

Il Contribuente Consapevole, avvisato dallo Stato ed informato anche da me, Sabrina Romano, sa bene che le uniche eccezioni previste, per il pagamento in contanti, sono solo per medicinali (anche da banco od omeopatici) e dispositivi medici acquistati in farmacia / parafarmacia e per prestazioni mediche rese da strutture convenzionate.

#tracciabilità

Quindi, largo spazio ai bonifici parlanti per le detrazioni e NON al pagamento con Carta o con contanti.

Se non si desiderano le detrazioni allora pagate pure come desiderate / potete, entro i limiti, ovviamente.


Compra anche tu il mio salvadanaio consapevole!
Il Salvadanaio che ti fa risparmiare facendoti capire dove devi limitare le spese!
Il Salvadanaio consapevole
Il tuo Salvadanaio per amico!
Ti è piaciuto l’articolo?

Commenta qui sotto e facci sapere cosa ne pensi di quest’argomento e condividi sui Social la Tua opinione a riguardo. Vuoi aprire la Tua partita IVA? Hai domande su come aprire il tuo ecommerce? Un negozio di frutta e verdura? Vuoi aprire il tuo negozio da parrucchiera? Contattaci!
3923997758 via What’s App o telefonaci, o mandaci pure una email esponendo il tuo caso a: Dottoressa Romano Sabrina

Vuoi saperne di più su altre notizie e non trovi il professionista che ne parla?? Commenta qui sotto e dicci la tua!

Ecco gli altri articoli.

Hai saputo le ultime notizie utili ? Ecco, qui una lista delle notizie più utili, secondo noi.

Ecco il nostro # hashtag : #fiscogenova cercaci sul tuo social preferito.

Usiamo Instagram, Telegram, Facebook, Linkedin, Reddit, Google Business, What’sApp, MeWe, Pinterest, Flikr, Tumblr, Twitter, Blogspot, ecc per tenervi informati con la nostra rubrica di notizie, secondo noi, più rilevanti, non solo prettamente fiscali.

Ecco le altre notizie utili: Notizie fiscali



Ed ecco il nostro motto, essendo approdati anche su Podcast: #senonhaitempoperleggereascoltaci – se non hai tempo per leggere, ascoltaci su Spotify ad esempio: Podcast #fiscogenova.

Siamo presenti anche su Youtube, seguici anche tu sul nostro canale ufficiale: #fiscogenova.