Aprire Partita IVA ricostruzione unghie o Nail Artist o Onicotecnica

Onicotecnica: non solo terminologie ma una vera propria professione nella passione

Onicotecnica, questa è la parola che vi rende felice al solo pensiero? Quindi stai pensando di aprire la Partita IVA ricostruire unghie o fare Nail Artist e vorresti sapere i costi e i requisiti per poter avviare un’attività dove l’estetica, ovviamente, è la protagonista del settore.

Allora sei nel posto giusto! Io stessa sfrutto questo Trende :)

Primissima domanda, per evitare i soliti indugi e prefazioni: “Per lavorare come onicotecnica in casa propria, a domicilio da amici / clienti o presso un salone di bellezza gestito da altri (chiamati terzi), serve davvero una Partita IVA?”.

Ebbene…. proseguiamo con la lettura.

Diamo dei nomi a queste termini

Come descritto su Wikipedia:

L’onicotecnica o Onicotecnico (dal greco onyx che vuol dire unghia) significa letteralmente tecnico delle unghie.

Il termine designa il professionista esperto della ricostruzione e applicazione di unghie artificiali per finalità estetica o correttiva del letto ungueale.

Il tutto se lo abbiniamo a doti manuali e creatività, ecco i nuovi artisti o nuove artiste dove posso passare dalla manicure alla Nail Art grazie alle extensions, gel, disegni a mano con o senza glitter e vi confesso che anche io sfrutto queste prestazioni per la mia persona, anche se io prediligo il “semplice” french essendo che lavoro in ufficio.

La Nail Art è, come riportato su Wiki, è l’insieme di varie tecniche utilizzate per la decorazione delle unghie di mani e piedi.

Come lavora questa figura: l’onicotecnica?

L’onicotecnica può svolgere la sua attività sia lavorando in casa, ovviamente se l’abitazione dispone di spazi adeguati ed in regola secondo le normative vigenti, oppure come freelancer presso centri estetici e saloni di parrucchieri, fatturando loro quanto pattuito alla fine del mese + altri oneri se e ove previsti.

Oppure scegliere di diventare un’imprenditore o imprenditrice.

Quindi per poter lavorare come onicotecnica in casa o mediante una cabina in affitto presso un centro estetico di un’altra persona, è necessario conseguire la qualifica di estetista.

Successivamente, frequentare un corso di specializzazione o uno stage sulle tecniche di nail art, in modo da raggiungere una formazione completa.

A prescindere dalla modalità di lavoro, l’onicotecnica è tenuta a rispettare vari requisiti.

Requisiti? Si, molti ed ancora poco chiari

Al momento, non esistendo una normativa nazionale che riconosca in modo specifico la figura dell’onicotecnica, ragion per cui bisogna fare riferimento alla Legge n.1 del 1990, relativa ai servizi di estetica.

Partendo anche dal fatto che ogni Regione Provincia ha le sue regole e facilità d’uso o peggio, come accade in Liguria, dove al momento non sono previsti corsi da seguire solo On Line ma ancora in presenza.

Qualche Esempio?

Soltanto alcune Regioni italiane attuano una distinzione tra:

  • attività di ricostruzione unghie: competenza dell’estetista
  • attività di applicazione e decorazione unghie: considerata libera e artigiana

Per esempio, nel Lazio:

  • Estetista: cominciare a lavorare con superamento esame + diploma,
  • Attività di onicotecnica sufficiente frequentare un corso di formazione della durata di 200 ore.

Nella regione Lombardia:

  • Attività di applicazione e decorazione unghie, anche con l’uso di smalti semi-permanenti, senza dover frequentare alcun corso

Province di Bergamo e Brescia:

  • consentito soltanto l’attività di decorazione unghie.

Ricordiamo inoltre che, in assenza di una sede di lavoro fissa,

Attenzione: l’Onicotecnica è bella ma…!

Nessun Comune consente lo svolgimento dell’attività di onicotecnica a domicilio presso abitazioni o luoghi privati, perchè necessitano di una sede fissa di lavoro, possono solo esercitare come freelancer presso istituti di bellezza.

Però, ci sono delle eccezzioni

Si è autorizzati, altrattamento estetico a domicilio, solo in occasioni particolari e straordinarie:

  • clienti infermi
  • con gravi difficoltà motorie
  • personaggi pubblici impegnati nel campo della moda, dello spettacolo

Ovviamente potranno variare i requisiti igienico-sanitari per aprire un nail center a casa o in un locale, con le solite accortezze e linee guida del caso:

  • ampiezza minima del locale pari a 5 metri quadrati
  • pavimenti e superfici lisce
  • presenza obbligatoria del lavandino
  • un’apertura che dia sull’esterno (porta, finestra, ecc.)
  • presenza bagno dedicato all’attività commerciale
  • ecc…

Come aprire Partita IVA per la ricostruzione delle unghie? Quale ATECO?

I servizi di estetica, quindi anche i lavori di nail art, rientrano nel codice ATECO, il codice 96.02.03 Servizi di manicure e pedicure dei, servizi alla persona, a loro volta inquadrati nel vasto settore delle attività artigianali.

Possiamo rilevare due aspetti fondamentali di questo lavoro:

1) non può essere svolto in forma occasionale, in quanto esistono dei particolari requisiti che regolano l’accesso al settore;

2) aprendo Partita IVA, sarai classificata/o come artigiana/o: dovrai quindi iscriverti al Registro delle Imprese e all’Albo degli Artigiani, e il tuo inquadramento fiscale sarà da ditta individuale, magari adottando il Regime Forfettario per iniziare, ma riordo che caso per caso sarà differente il consiglio perchè ci sono dei PRO e dei CONTRO per ogni tipo di regime o Società.

Attenzione!

Per aprire un’attività come onicotecnica / nail art, è necessario il diploma di estetista in quasi tutta Italia.

Verificate nella Vostra regione, ad esempio qui in Liguria e nello specifico a Genova, è ancora obbligatorio.

Vorresti aprire l’attività in casa tua?

Aprire questo tipo di attività in casa propria non è cosi semplice come si sente in giro, infatti c’è far fare un sopralluogo da parte di un tecnico della ASL di riferimento, rispettare le dimensioni minime e di sicurezza, avere un bagno dedicato all’attività commerciale e molti altri requisiti minimi.

Altre domande? Siamo qui

Hai altre domande su come aprire Partita IVA per ricostruire le unghie o come Nail Artist oppure Onicotecnica?

Siamo qui per aiutarti, contattaci.


Compra anche tu il mio salvadanaio consapevole!
Il Salvadanaio che ti fa risparmiare facendoti capire dove devi limitare le spese!
Il Salvadanaio consapevole
Il tuo Salvadanaio per amico!
Ti è piaciuto l’articolo?

Commenta qui sotto e facci sapere cosa ne pensi di quest’argomento e condividi sui Social la Tua opinione a riguardo. Vuoi aprire la Tua partita IVA? Hai domande su come aprire il tuo ecommerce? Un negozio di frutta e verdura? Vuoi aprire il tuo negozio da parrucchiera? Contattaci!
3923997758 via What’s App o telefonaci, o mandaci pure una email esponendo il tuo caso a: Dottoressa Romano Sabrina

Vuoi saperne di più su altre notizie e non trovi il professionista che ne parla?? Commenta qui sotto e dicci la tua!

Ecco gli altri articoli.

Hai saputo le ultime notizie utili ? Ecco, qui una lista delle notizie più utili, secondo noi.

Ecco il nostro # hashtag : #fiscogenova cercaci sul tuo social preferito.

Usiamo Instagram, Telegram, Facebook, Linkedin, Reddit, Google Business, What’sApp, MeWe, Pinterest, Flikr, Tumblr, Twitter, Blogspot, ecc per tenervi informati con la nostra rubrica di notizie, secondo noi, più rilevanti, non solo prettamente fiscali.

Ecco le altre notizie utili: Notizie fiscali



Ed ecco il nostro motto, essendo approdati anche su Podcast: #senonhaitempoperleggereascoltaci – se non hai tempo per leggere, ascoltaci su Spotify ad esempio: Podcast #fiscogenova.

Siamo presenti anche su Youtube, seguici anche tu sul nostro canale ufficiale: #fiscogenova.