Ricerca per:
commercialista genova foce Modello 7302024 Ecco i documenti da consegnare al tuo commercialista
Modello 730/2024: Ecco quali documenti da consegnare al tuo commercialista

Ancora poche settimane per la nuova “Stagione Fiscale 2024“: quali sono i documenti da portare al tuo commercialista di fiducia, o al Caf, per compilare il modello 730, o il modello 740?

Ecco le risposte alle tue domande con le relative scadenze.

Ogni anno, la stagione fiscale inizia ufficialmente il 30 Aprile quando l’Agenzia delle Entrate rilascia il modello 730 e/o 740 precompilato (modelli redditi) per i lavoratori dipendenti, i pensionati, offrendo loro diversi vantaggi:

l modello 730 richiede calcoli complessi e molta precisione nel controllo della documentazione che viene fornita al commercialista che deve verificare ogni singola spesa se detraibile o meno, per non incorrere in errori che possono generare sanzioni al cliente.

Tutto questo controllo e verifica meticolosa consente il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella pensione.

Se ci sono somme da pagare, vengono trattenute dalla retribuzione o dalla pensione automaticamente.

Commercialista o Caf?

Anche se apparentemente per l’utente finale può sembrare indifferente rivolgersi ad un Caf piuttosto che ad un Commercialista, la grande differenza è:

  • dal Caf sei un numero, ed ogni volta devi spiegare tutta la tua situazione, storia familiare e fiscale poiché hai sempre a che fare con operatori differenti che cambiano ogni anno;
  • dal Commercialista sei una Persona, con il tempo impara a conoscerti e a consigliarti la tua miglior tutela fiscale

Quali documenti sono essenziali?

Per compilare il modello 730 con l’aiuto del commercialista, sono necessari questi documenti:

  • come documento d’identità tessera sanitaria,
  • codice fiscale del dichiarante e dei membri del nucleo familiare (nel caso di disabili occorre portare anche la certificazione medica comprovante l’handicap),
  • fatture per le spese sostenute per i portatori di handicap,
  • fatture o ricevute di pagamento o CU/buste paga del personale che svolge assistenza ai soggetti non autosufficienti, dichiarazione dei redditi del 2023,
  • ricevute degli acconti Irpef versati nel 2023,
  • informazioni sul datore di lavoro attuale.

Ci sono altri documenti che si possono portare?

  • Certificazione Unica,
  • assegni unici INPS,
  • visure catastali,
  • dichiarazioni di successione,
  • documenti relativi alle spese sostenute nel 2023 per visite mediche e analisi di laboratorio, dispositivi medici, protesi, cure termali e spese fisioterapiche riabilitative (pagate solo con mezzi tracciabili che vanno allegati al documento),
  • acquisto di medicinali, spese veterinarie (anche queste pagate solo con mezzi tracciabili che vanno allegati al documento),
  • premi assicurativi,
  • spese funebri,
  • spese di agenzia immobiliare,
  • assegno periodico ex-coniuge,
  • spese adozione internazionale,
  • erogazioni liberali e donazioni,
  • interessi passivi mutui,
  • contratto di locazione per la detrazione per canone abitazione principale e per studenti fuori sede,
  • spese d’istruzione e sportive dei figli,
  • contributi previdenziali,
  • ricevuta di pagamento per gli abbonamenti al trasporto pubblico,
  • altro ancora.

Hai fatto opere di riqualificazione?

  • È importante includere anche fatture relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio, riqualificazione energetica, bonus arredi, bonus verde e Superbonus 110%.

Hai affrontato spese per interventi con Bonus?

  • Infine, non bisogna dimenticare le fatture relative alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le fatture delle spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio e le fatture per le spese per il bonus verde, bonus arredi e il Superbonus 110%.

Se sei già mio cliente e leggi questo articolo, ti ringrazio in anticipo per la lettura, poi ti consiglio di prendere appuntamento per la consegna dei documenti per prenotare la consulenza nel momento più consono alle tue esigenze.

Se invece non lo sei ancora, ma sei interessato a non andare più dal CAF ma preferisci provare ad avvalerti di una commercialista altamente qualificata, da più di 20 anni nel territorio di Genova Foce, contattami per fissare il tuo primo appuntamento.

commercialista genova centro Rottamazione quater 2024 quando scadono i prossimi pagamenti
Rottamazione quater 2024: quando scadono i prossimi pagamenti?

Ecco il calendario con le scadenze della rottamazione quater 2024: prossima scadenza a maggio.

Riprendendo i benefici della Definizione agevolata (“Rottamazione-quater”) stabilita dalla Legge n° 197/2022, è essenziale effettuare il pagamento della 4° rata entro il 31 maggio 2024, con un periodo di tolleranza di 5 giorni, quindi fino al mercoledì 5 giugno 2024.

Le rate rimanenti del 2024 devono essere saldate entro il 31 luglio ed il 30 novembre, seguendo le scadenze del piano individuale indicato nella Comunicazione delle somme dovute.

Proroga della Rottamazione Quater

Il Decreto Legge n. 215/2023, noto come Decreto “Milleproroghe“, ha posticipato al venerdì 15 marzo il termine per poter pagare le prime 3 rate della Definizione agevolata delle cartelle, senza costi aggiuntivi e mantenendo i benefici della “Rottamazione-quater”.

Secondo quanto cita la normativa:

  • i pagamenti dovuti il 31 ottobre 2023 e il 30 novembre 2023 saranno considerati in regola se effettuati entro venerdì 15 marzo;
  • entro la stessa data del 15 marzo, sarà possibile saldare anche la 3 rata, in scadenza il 28 febbraio 2024;
  • le prime 2 rate per le regioni dell’Emilia-Romagna, Toscana e Marche, inizialmente previste per il 31 gennaio e il 28 febbraio 2024, saranno differite al 15 marzo.

Per il termine del 15 marzo 2024, è previsto un periodo di tolleranza di 5 giorni, fino al mercoledì 20 marzo 2024, per il pagamento integrale.

Come poter pagare la Rottamazione Quater

Per i pagamenti è necessario avvalersi dei moduli allegati alla Comunicazione delle somme dovute, disponibili anche sul sito web nella sezione dedicata dell’Ader (Agenzia delle Entrate Riscossione) come nel link all’inizio di questo articolo.

Ricorda: in caso di mancato pagamento, o di pagamento oltre i 5 giorni di tolleranza o di versamento di importo inferiore al dovuto, si perderanno i benefici e quanto già versato sarà considerato “acconto sul debito residuo“.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di pagamento, consultate la pagina dedicata, vi riporto qui il documento.

Le prossime rate del 2024 dovranno essere saldate entro il 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre, seguendo le scadenze indicate nella Comunicazione delle somme dovute.

Vi ricordo ancora una volta che l’omissione o il ritardo, o pagare una cifra inferiore, quindi commettere un errore nei pagamenti, comporterà la perdita dei benefici e i versamenti effettuati verranno considerati “acconto sulle somme dovute“.

Scopri altri articoli come questo sul mio sito web.

commercialista genova romano a cosa serve commercialista fiscogenova
A che cosa serve la figura del Dottore Commercialista?

Il Dottore commercialista è una figura professionale che aiuta le persone e le aziende a gestire le loro questioni finanziarie e fiscali. In sostanza, si occupa di tutto ciò che riguarda la contabilità, la dichiarazione dei redditi, la consulenza fiscale e la gestione delle pratiche burocratiche legate al mondo dell’impresa e non solo.

La differenza principale tra un Dottore commercialista ed un ragioniere / esperto contabile, è che il Dottore commercialista ha un titolo di studio più avanzato e può offrire una gamma più ampia di servizi professionali, compresa la rappresentanza legale davanti agli organi fiscali.

Se non si assume un Dottore commercialista nella vita quotidiana, si possono verificare diversi problemi, come errori nelle dichiarazioni dei redditi, 730, 740, 750, 760, IMU, registrazione contratti di locazione, dichiarazione di successione, perdite finanziarie a causa di cattive decisioni finanziarie o mancanza di adempimento delle normative fiscali e contabili, che possono portare a multe e sanzioni.

In Italia, il Dottore commercialista è considerato una figura professionale di fiducia molto importante e difficile da trovare perché la sua formazione richiede anni di studio e specializzazione, e le sue competenze sono indispensabili per molte questioni finanziarie e fiscali.

Alcuni esempi più chiari:

Immagina di essere un proprietario di una piccola impresa e di dover gestire la tua contabilità da solo. Senza l’aiuto di un Dottore commercialista, potresti trovarti a fare errori nelle registrazioni contabili, a non tenere traccia correttamente delle entrate e delle uscite, e potresti persino sbagliare nel compilare la tua dichiarazione dei redditi, il che potrebbe portare a sanzioni e multe da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Oppure, pensa di essere un lavoratore autonomo e di dover affrontare complessi problemi fiscali legati alle tasse da pagare sulle tue attività. Senza il supporto di un Dottore commercialista, potresti non essere consapevole di tutte le deduzioni fiscali a cui hai diritto, e potresti finire per pagare più tasse del dovuto, riducendo così i tuoi profitti.

Un altro esempio potrebbe riguardare un individuo che eredita una somma di denaro da un parente defunto. Senza il consiglio di un Dottore commercialista, potrebbe non essere in grado di gestire correttamente la dichiarazione di successione e potrebbe finire per pagare più tasse di quanto necessario sull’eredità ricevuta.

Per quanto riguarda la difficoltà nel trovare un Dottore commercialista di fiducia in Italia, possiamo pensare alla crescente complessità delle leggi fiscali e contabili italiane, che richiedono un elevato livello di competenza e specializzazione. Di conseguenza, i dottori commercialisti altamente qualificati sono molto richiesti e possono essere difficili da trovare.

Sono la Dottoressa commercialista Romano Sabrina, con più di 20 anni di esperienza, sono considerata la commercialista 2.0 dopo aver creato il tag #fiscogenova, per essere più vicini a tutti, anche on line attraverso videoconferenze. Grazie alla mia esperienza, all’approccio umano e personale sono davvero attenta alle esigenze dei miei clienti; anche a per te è così vero?

Ecco dove mi puoi trovare su Google Maps il mio Studio di Genova, in Via Montevideo 7/1A.

Inoltre, ho ottime recensioni ed una reputazione consolidata nella sua area di competenza di Genova centro città e Genova Foce.